Articoli taggati :

olio EVO di qualità

2020 anno eccezionale per l’olio Evo “Veneto del Grappa Dop”

768 1024 Ciberie

2020 anno eccezionale per l’olio Evo “Veneto del Grappa Dop”

Il 2020 è un anno che gli olivicoltori trevigiani ricorderanno, con una buona notizia tra le tante cose negative accadute. Grazie a un clima favorevole, con temperature miti e il giusto grado di umidità, quest’anno gli olivi della Pedemontana trevigiana hanno regalato un raccolto eccezionale, superando anche il record di produzione del 2018 (e facendo dimenticare l’annata 2019, quando si è registrato un notevole calo della produzione) (Fonte: https://www.agricultura.it/2019/10/23/olive-trevigiane-crollo-della-produzione-fino-al-95-per-cento/)

La Pedemontana trevigiana comprende 33 Comuni, da Asolo (a ovest) fino a Cordignano (a est), più altri 19 dove l’attività olivicola è meno incisiva. 15 delle 33 località principali sono entrate a far parte del territorio di produzione dell’olio Evo “Veneto del Grappa Dop”. Si tratta di una produzione di nicchia, legata per lo più a un’attività agricola di tipo familiare, che ha saputo valorizzare una ricchezza del territorio salvaguardandone la perdita. Le cultivar sono varie, con maggioranza di Frantoio e Leccino, ma anche Grignano, Pendolino, Maurino, Leccio del Corno, Padanina (Fonte: Atlante dei prodotti DOP e IGP del Veneto, www.venetoagricoltura.org).

Vuoi conoscere e provare il sapore dell’olio Evo “Veneto del Grappa Dop” delle aziende selezionate da Francesco Donadini? Contattaci!

Giornata Mondiale dell’Olivo

512 340 Ciberie

Giornata Mondiale dell’Olivo

Il 26 novembre è la Giornata Mondiale dell’Olivo, data proclamata dall’Unesco nel 2019 per celebrare questo magnifico albero dalle foglie argentate e dai frutti preziosi che da millenni offre nutrimento e risorse all’umanità.

L’Italia, grazie alla grande varietà geofisica e climatica, preserva un vero patrimonio di ricchezza olearia. Più di 500 sono le cultivar, diverse da regione a regione, per circa 250 milioni di piante, molte monumentali, corrispondenti a circa il 42% del patrimonio mondiale.

“Cultivar” deriva dall’inglese cultivated variety. Le cultivar si distinguono grazie a una serie di elementi che riguardano la vita stagionale delle piante e le caratteristiche fisiche e gustative delle olive. Latitudine, posizione geografica, clima, composizione del terreno influiscono e donano all’oliva, e di conseguenza all’olio, peculiarità differenti.

La xylella prima e il lockdown poi hanno messo in serio pericolo gli uliveti e in difficoltà economiche i produttori. Il MIPAAF promuove a sostegno una campagna, “Olio su tavola” (un’analogia con i capolavori pittorici italiani), per incentivare la conoscenza e l’acquisto dell’olio Evo italiano.

Per la Rete Ciberie® sono stati selezionati molti piccoli produttori artigiani, coltivatori e frantoi di olio Evo monocultivar e blend delle varietà più rinomate di varie regioni italiane, che offrono un prodotto di altissima qualità, anche in versione bio. 

Se vuoi far parte della Rete Ciberie e proporre nel tuo retail di prossimità le nostre proposte, contattaci!

Olio EVO di qualità: Sol'd'oro 2018

Primato tutto italiano per la 16ª edizione di Sol d’Oro: vince l’olio EVO di qualità

1024 683 Ciberie

Un evento dedicato al mondo dell’olio EVO di qualità quello che in questi giorni si è svolto presso la Fiera di Verona e ha visto protagonisti oltre 360 oli provenienti da diverse nazioni: Italia, Spagna, Grecia, Slovenia, Libano, Marocco, Portogallo, Giappone e Cile.

L’Italia si conferma indiscussa leader dell’olio EVO di qualità, vincendo ben 12 medaglie su 15 nelle cinque categorie previste, mentre la Spagna si aggiudica le tre restanti. Un forte segnale per il mondo olivicolo della nostra penisola. maggiori informazioni