Spazio Ciberie a Golosaria 2017: il programma

1024 683 Ciberie

Spazio Ciberie a Golosaria 2017: una tre giorni intensa, da vivere tutta d’un fiato 

Scopri di seguorto cosa abbiamo preparato per voi, prepara l’agenda e segnati gli appuntamenti dello Spazio Ciberie a Golosaria 2017.SABATO 11 Novembre 2017

Ore 15 – Il sale senza sale

Ore 16 – Klimashow: la cucina fuori dalla cucina

Ore 17 – Chiamiamolo olio EVO, perché è diverso

Ore 17,30 – Abbinare i gusti: il Gustometro

Ore 18 – Il tuffo del babà

Ore 18,30 – Gusto ancestrale: poche calorie

Ore 19 – Formaggi di piccola taglia: Langhe, Marche, Capitanata

Ore 20 – Klimashow: risotto all’onda con… *

Ore 21 –  Klimashow: risotto all’onda con… *

DOMENICA 12 Novembre 2017

Ore 11 – Il sale senza sale

Ore 12 – Chiamiamolo olio EVO, perché è diverso

Ore 13 – Klimashow: la cucina fuori dalla cucina

Ore 14 – Klimashow: risotto all’onda con… *

Ore 15 – Klimashow: risotto all’onda con… *

Ore 16 – Formaggi di piccola taglia: Langhe, Marche, Capitanata

Ore 17 – Il tuffo del babà

Ore 17,30 –  Gusto ancestrale: poche calorie

Ore 18 – Klimashow: risotto all’onda con… *

Ore 19 – Klimashow: risotto all’onda con… *

LUNEDI’ 13 Novembre 2017

Ore 11 –  Il sale senza sale

Ore 11,30 – Gusto ancestrale: poche calorie

Ore 12 – Formaggi di piccola taglia: Langhe, Marche, Capitanata

Ore 12,30 – Abbinare i gusti: il Gustometro

Ore 13 – Klimashow: la cucina fuori dalla cucina – Ufficiale con Azienda

Ore 14 – Klimashow: evento dedicato ai cuochi – Ufficiale con Azienda

Ore 15 – Chiamiamolo olio EVO, perché è diverso

*Risotto all’onda con… identifica la possibilità di sperimentare nuovi e interessanti abbinamenti con il riso, realizzati con l’utilizzo di prodotti delle aziende selezionate da Ciberie e presenti in Golosaria: dalle nocciole ai prodotti disidratati, dai formaggi ai salumi, dai liquori ai vini.

Il riso è selezionato, presentato e fornito da Ideariso.

IL SALE SENZA SALE: evento a cura di Sanpiox, azienda agricola dal 1708, con sede nella fertile campagna di Albignasego, tra Padova e i colli Euganei, e aderente a F.I.P.P.O. (Federazione Italiana Produttori Piante Officinali). E’ specializzata nella produzione di erbe aromatiche, verdure e ortaggi deidratati. Presenta la novità dei “Sali minerali delle erbe” senza sale aggiunto. Ciòè un’alternativa efficace a cloruro di sodio in cucina per mangiare gustoso e saporito. Un ottimo alleato delle diete iposodiche!

CHIAMIAMOLO OLIO EVO, PERCHE’ E’ DIVERSO: a cura di Olearia Santella di Castel del Piano alle pendici dell’Amiata e tra i colli dove è presente l’oliva Saggianese. Azienda attenta alla valorizzazione delle particolari produzioni locali d’olio EVO (Extra Vergine d’Oliva) e, per questo, impegnata a far conoscere la fondamentale diversità alimentare e salutare dell’olio EVO rispetto a qualsiasi altro tipo d’olio d’oliva.

ABBINARE I GUSTI: IL GUSTOMETRO: a cura di B73 piccola azienda di Carbonera (TV), di Antonio Bauce, specializzata in salse e mostarde straordinarie, e di Donna Frida della famiglia Corocher di Padova che produce armoniose creme liquorose. Entrambi, da sempre, affrontano insieme, gli eventi del gusto e sono i promotori del “Gustometro”, una serie di tabelle che aiutano a impostare i corretti abbinamenti di gusto: quale salsa o liquore per quale formaggio o dessert e così via.

IL TUFFO DEL BABA’: a cura di Distilleria Pascale, storica azienda di Ottaviano, vicino a Napoli, famosa per la China Vesuvio, e specializzata anche nella produzione di particolari “bagne alcoliche” che fanno la festa dei babà, prodotti di pasticceria da forno, che trovano la loro vocazione di gusto nell’annegare come spugne nella allegra bagna del Vesuvio.

GUSTO ANCESTRALE, POCHE CALORIE: a cura di Officine Dolcelatte, nuova azienda in Trentino a Luserna, con profonde radici che risalgono, nella storia, alla cucina dei Cavalieri Templari, per una ricetta rivoluzionaria di una crema dal gusto ancestrale, creata con ingredienti naturalissimi e con pochissime calorie, come il gusto e la dieta attuale richiedono.

FORMAGGI DI PICCOLA TAGLIA: LANGHE, MARCHE, CAPITANATA: a cura di tre grandi interpreti dell’arte casearia; Family farm di Bossolasco (CN) in Alta Langa (800 mslm), dove la famiglia Veglio, dalla Pecora delle Langhe, raccoglie un latte crudo profumato e crea piccole tome delicate. Le affinità gustative di Mondavio, al margine sud della provincia di Pesaro Urbino, dove Claudia Ridolfi crea pecorini a latte crudo affinati in grotta con fieni, fiori e foglie particolari. Fattoria Fiorentino a Lucera (FG) ai piedi del Gargano, dove Michele Schiavone realizza piccole forme con il latte crudo di capra garganica, che affina sotto cenere, nella birra e con l’argilla finissima della Daunia. Tutte forme di piccola taglia ideali per taglieri sfiziosi e per curiose carte dei formaggi.

KLIMASHOW: LA CUCINA FUORI DALLA CUCINA: a cura di TMI, giovane intraprendente azienda pugliese, di Galatone (LE), specializzata in aeraulica, la scienza della gestione dell’aria per realizzare sistemi di controsoffitti aspiranti e cappe innovative, come KlimaShow: la “cappa mobile, che vedremo all’opera. Nuovo strumento di cucina intelligente capace, grazie ai molteplici e particolari filtri di cui è dotato, di consentire di fare attività di cottura in qualsiasi luogo o ambiente si desideri. Il 12 e 13/11 sarà presente il cuoco Luca Barbiero della Scuola Eccelsa di Bari e dell’IFSE di Torino.